Le quotazioni di Ripple sono in decisa ripresa dopo un importante accordo

Dopo i crolli delle scorse settimane. la quotazione di Ripple, è in decisa ripresa nelle ultime sedute..
E’ di oggi l’indiscrezione che alcune Banche Europee di medio piccole dimensione sarebbero disponibili a fornire servizi di assistenza e consulenza sulle ICO (Emissioni iniziali di nuove cyprovalute) oltre a sostenere , per quanto possibile e seguendo precisi dettami in termini di sicurezza, l’intero settore cryptovalutario.
La ripresa della quotazione di Ripple, è possibile abbia anche risentito anche dell’accordo stipulato con uno dei maggiori exchange mediorientali in circolazione, l’UAE del  miliardario Bavaguthu Shetty.
È proprio questa crescente legittimazione di XRP che rende gli analisti fiduciosi. La ribattezzata “criptovaluta delle banche” potrebbe continuare a risentire di tale ottimismo, dando nuova linfa e nuova spinta anche al resto del settore.

La piattaforma UAE, una delle più grandi del Medio Oriente, si è infatti iscritta al network californiano RippleNet e  questa scelta della piattaforma, che può contare su 800 rami sparsi in oltre 30 Paesi, potrebbe aver contribuito al recupero della quotazione di Ripple che dopo settimane di sofferenza è tornata ad essere scambiata sopra quota $1,00.
Ancora una volta ad attirare l’attenzione su XRP e sulla sua tecnologia sono state le potenzialità della criptovaluta dal punto di vista della velocità e dell’economicità delle transazioni (soprattutto rispetto al colosso Bitcoin).
Nonostante i dettagli in merito all’avvenuto accordo tra l’exchange e la criptovaluta siano al momento piuttosto limitati e scarsi, sono in molti a considerare la novità come un grande elemento a favore di Ripple e potrebbe rappresentare l’ennesimo passo a favore di una crescente legittimazione delle valute digitali.

Precedente E' panico totale nel settore delle crypto, ma qualcuno va controcorrente. Successivo La Blockchain fa breccia nel mondo del calcio